Studio Legale Aguglia - Lecce
Home Page Home Page
Lo studio legale Aguglia Lo Studio
Consulenza Legale On Line Consulenza LegaleOn Line
Dove Siamo Dove Siamo
Link Utili Link Utili
Contatti Aree tematiche / Articoli / News
Contatti Contatti
Privacy Privacy
 
   
AREE TEMATICHE / ARTICOLI / NEWS
[torna indietro]
VENDITA DI ALIUD PRO ALIO ED ECCEZIONI ESPERIBILI
18/04/2014

In materia di compravendita si considera  configurabile il verificarsi del c.d.  l'aliud pro alio (la totale difformità, materiale o giuridica, del bene consegnato  e la sua conseguente inidoneità a svolgere la funzione che gli  sarebbe propria) allorchè la cosa consegnata risulti priva delle caratteristiche funzionali necessarie a soddisfare i bisogni dell'acquirente, o abbia dei difetti che la rendano per gran parte   inservibile (Cass., sez. 1, sentenza n. 21419 del 2010; sez. 2, sentenza n. 26953 del 2008). In tale ipotesi è possibile esperire l'azione contrattuale di risoluzione o di adempimento, ai sensi dell'art. 1453 cod. civ., che pertanto è svincolata dai termini di decadenza e prescrizione previsti dall'art. 1495 cod. civ. (ex plurimis, Cass., sez. 2, sentenza n. 10916 del 2011). Sulla base di tali principi  la Suprema Corte ha accolto il ricorso della  società (alfa), in un giudizio originato da una opposizione a decreto ingiuntivo che tale società aveva proposto per contrastare la richiesta di pagamento da parte della società venditrice del bene (beta). Essendo emerso dal processo che il bene acquistato dalla soc.  alfa aveva una funzionalità notevolmente ridotta, essa ha potuto paralizzare in via di eccezione la pretesa di pagamento azionata dalla parte venditrice.
Corte di Cassazione, sez. II Civile, sentenza n. 8728/14; depositata il 15 aprile

 
Home Page | Lo studio | Consulenza On Line | Dove Siamo | Link Utili | Contatti | Privacy
Copyright 2007 Studio Legale Aguglia
Realizzazione sito: Smartcom Srl - Lecce Realizzazione siti internet, Assistenza computer a domicilio, Installazione reti di computer - Lecce