Danno cagionato da cose in custodia -

La visibilità della buca  e la velocità del veicolo sono elementi determinanti per una pronuncia sulla responsabilità. Incappare in un  grosso avvallamento presente sulla strada può essere addebitabile al conducente che non necessariamente può  affermare la presenza dell’insidia. Nel caso esaminato ...
17/11/2020 / Autore: Andrea

Danno biologico terminale

Per danno biologico terminale si indica  la compromissione della salute patita dal soggetto nell intervallo di tempo intercorrente tra le lesioni e il sopraggiungere della morte. Trattasi di voce di danno riconosciuta solo se tra la lesione e la morte da essa derivante intercorre un "apprezzabile lasso temporale". Riconosciuta dalle Sezioni Unite ...
08/10/2020 / Autore: Andrea

Responsabilità dello stato e Uranio impoverito

Responsabilità dello stato e Uranio impoverito   La Corte di Cassazione si è pronunciata all’esito di una vicenda drammatica relativa all’utilizzo di proiettili con Uranio impoverito durante una missione in Bosnia alla fine degli anni 90 e che ha purtroppo coinvolto molti giovani. Riconoscendo come  certo «il ...
05/10/2018 / Autore: Andrea

ritardo aereo e risarcimento

Al fine di ottenere il risarcimento per ritardo da volo aereo (cancellazione o mancato imbarco), è sufficiente la  produzione  del solo titolo di viaggio,  unitamente alla dichiarazione del disagio subito.  Spetterà alla compagnia aerea riuscire a dimostrare la propria correttezza e la propria non colpevolezza ...
28/01/2018 / Autore: Andrea

Risarcibilità danno morale

Nel caso di lesioni di non lieve entità e, pertanto,  non nel caso di applicazione delle lesioni cd. micro permanenti, il danno morale costituisce una voce di pregiudizio non patrimoniale da tenere distinta dal danno biologico e dal danno nei suoi aspetti dinamico relazionali di cui all art. 138 d.lgs. 209/2005, con la conseguenza che va ...
16/10/2017 / Autore: Andrea

Sulla risarcibilità del danno non patrimoniale

Ancora una volta viene ribadito il principio in base al quale occorre fornire rigorosa prova del danno non patrimoniale  che, putroppo, non può essere soltanto enunciato e considerato come insito anche in caso di lesioni di diritti inviolabili della persona. ""Il danno non patrimoniale è risarcibile solo ove sussista da parte del ...
23/01/2017 / Autore: Andrea

Caduta del passante, responsabilità del Comune

In caso di caduta di un passante su una via comunale, accertato «il nesso tra le condizioni della strada e la caduta», è onere dell’ente pubblico far emergere «la colpa» della persona danneggiata, ad esempio richiamando la «agevole evitabilità del pericolo». In assenza di tale presupposto è ...
27/09/2016 / Autore: Andrea